C e’ la necessita’ tangibile di progetti sociali che riguardano i ragazzi, i bambini e sopratutto i genitori in difficolta’.La nostra Associazione che opera senza scopo di lucro sta cercando di cambiare le prospettive dello sport, noi facciamo judo…e’ riduttivo, facciamo judo, educhiamo, supportiamo, consigliamo, siamo un punto fermo per molti ragazzi. La nostra realta’ si e’ creata con il tempo, con la credibilita’ che ci appartiene da tempo, con l’amore e la passione per lo sport oltre ogni limite.
Oltre ogni limite..perche’ il nostro gruppo e’ speciale, fa cio’ che tutti dovrebbero fare nel loro piccolo, non ESCLUDE ma INCLUDE, ogni allenamento e’ una lezione di vita.E’ strano pero’ che agli occhi di alcuni non si veda la straordinarieta’ di cio’ che accade. Il titolo di questo articolo e’ i nostri ragazzi, gia’ …hanno fatto allenamento con la neve, hanno fatto allenamento in un capannone senza riscaldamento, hanno portato bottigliette di acqua per tutto il gruppo pensando a chi non l aveva..hanno pulito e mantenuto sempre decoroso il luogo di allenamento, hanno fatto allenamento fra la polvere di un campetto da basket, sotto una lieve pioggia, hanno fatto allenamenti in spiaggia quando sono stati privati di un luogo dove allenarsi, ma cosa c’e’ di cosi speciale che fa fare queste cose??LE PERSONE.Sono le persone che fanno la differenza, anzi ci sono persone che fanno la differenza, per fortuna direi, altrimenti ognuno guarderebbe solo il suo..e si perderebbe il senso della comunita’e del sociale.Il senso del sociale e’ proprio questo per noi.
Nessuno rimane indietro,a tutti le stesse opportunita’, uguaglianza ma senza perdere il senso di diversita’ di ogni individuo. Dietro a questi ragazzi ci sono genitori che fra mille difficolta’ riescono a far fare sport ai loro ragazzi, che non si arrendono.Si parla di comunita’ ma non ne esistera’ mai una vera, se queste realta’ non vengono supportate, aiutate e sostenute.I piu’ deboli devono essere protetti.

Rispondi