Siamo vicini alla conclusione dell’anno 2018, di passi ne abbiamo fatti molti, se ci guardiamo indietro vediamo quanta strada abbiamo fatto, ciò che è nato da una semplice idea ha dello straordinario.Un idea nata da dei ragazzi giovani, sportivi con la voglia di donare…donare tempo , pazienza , amore, e soprattutto sport, un insegnamento di vita per tutti i bambini. Alla base del judo c’è il rispetto per l’individuo, il rispetto delle regole e la disciplina. Dal 2015 questi ragazzi hanno dedicato ogni minuto del loro tempo libero a questo progetto.Differente dalle molte palestre, per noi l’obiettivo del progetto e’ SOCIALE non lucrativo. Il sociale questa parola racchiude un miliardo di significati, per noi è promuovere la pratica sportiva del judo a quanti più ragazzi possibili indipendentemente dalle loro condizioni economiche , fisiche e psicologiche. Il progetto racchiude un fulcro importante , l’INCLUSIONE
che ci consente appunto di includere tutti i bambini, in assenza di queste due parole , sociale e inclusione la nostra associazione non esisterebbe.Ardea non è un territorio facile da vivere, ormai periferia di Roma ma senza i servizi e le possibilita’ che Roma ti da, non è stato facile per noi arrivare ad oggi e portare avanti pesanti come macigni le nostre convinzioni, che si puo fare bene e molto per un territorio cosi, basta volerlo ed avere il coraggio di andare avanti, quel coraggio noi l’abbiamo avuto.Vorrei raccontare decine di episodi che avrebbero potuto farci mollare tutto, ma quando ci guardavamo negli occhi..il pensiero era… e i bambini?? e questo e’ stato il motore, la forza che ci ha fatto affrontare cose più grandi di noi senza paura, perchè il nostro intento è pulito e trasparente.
Siamo di sostegno a ragazzi con difficoltà motorie e comportamentali, da noi fanno sport, e fare sport tutti insieme è bello, ed è bello che ognuno nella sua diversita’ abbia le stesse possibilita’ degli altri, che sia diversita’ di reddito, diversita’ individuale, diversita’ culturale.Si è concluso l’anno di supporto sportivo gratuito con la TARTARUGA ONLUS, per noi un grande traguardo dal punto di vista umano, e di volontariato, sicuri che ripeteremo l’esperienza anche nel 2019.Lì abbiamo visto la bellezza della semplicità, di fare judo ..a modo nostro..e devo dire che ci siamo divertiti molto.Abbiamo partecipato, grazie ai genitori dei nostri ragazzi ad una raccolta di biancheria pesante in vista dell’inverno, per le case di accoglienza, continueremo a sostenere tutti i progetti sociali che ci si presenteranno.
Abbiamo incontrato persone che ci hanno teso la mano, e altre ci hanno sbattuto porte in faccia, questa è la vita, per noi l’importante è andare avanti ed essere un punto fermo per tutti i bambini e i genitori che si sentono parte di una famiglia, un po’ allargata…. ma che c’e’…a fare scudo per i piu’ deboli.
Da una piccola realtà di periferia è nato un grande progetto, nobile e fatto con amore e passione.

Rispondi